Bàja

Descrizione

Il nome Bàja si ispira alla leggenda di Bajos, illustre compagno di Ulisse, che fu sepolto proprio a Baia. Abbiamo scelto di coltivare e vinificare una Falanghina in purezza da un vigneto posto su un promontorio circondato dal mare, sopra il piccolo paese di pescatori di Baia (NA) sui Campi Flegrei. La vigna, affacciata sul mare, nasce su terreni di origine vulcanica; questo conferisce al vino profonde note minerali nonché una lunga sapidità in bocca.

Bàja Scheda Tecnica

Ulteriori dettagli

Vigneto: Campi Flegrei, Baia, NA

Altitudine: da 50 a 150 metri sul livello del mare

Esposizione: Sud-Ovest

Superficie vigneto: mezzo ettaro

Età media delle viti: da 25 a 50 anni, piede franco.

Terreno: Di origine vulcanica con franco sabbioso caratterizzato da una forte presenza di ceneri e lapilli. 

Potatura: Guyot Bilaterale

Uve: Falanghina

Vendemmia: Intorno a metà settembre, raccolta manuale.

Fermentazione: pressatura soffice e fermentazione in acciaio a temperatura controllata con utilizzo di lieviti

indigeni.

Affinamento: per 6 mesi in acciaio sur lies e 12 mesi in bottiglia prima di essere messo in commercio.

Bottiglie prodotte: 2000 bottiglie.

Alcol: 13%

Potenziale invecchiamento: 5 anni.

Note di degustazione: Colore giallo paglierino, con leggeri riflessi dorati. Profumi di agrumi e frutta secca, balsamico e erbe aromatiche che ricordano la salvia, si alternano a leggeri sentori di pesca gialla, iodio e  pietra focaia. Al gusto è fresco con rinfrescante acidità note salate che rimandano al suolo vulcanico.